web-agency-business

Come realizzare un sito web efficace per vendere online

Sul web si sprecano le guide per realizzare siti web per la vendita di prodotti o servizi. Grazie a molte piattaforme, in parte anche gratuite, infatti, è possibile mettere in piedi un proprio e-commerce in pochi minuti, ma la sola fase di progettazione non basta per raggiungere il successo. Per ottenere un sito di vendita che produca ottimi risultati c’è bisogno di un duro lavoro, che riguarda non solo il layout del proprio sito, ma anche altri aspetti, come il tipo di pubblicità adottata, l’ottimizzazione per i motori di ricerca, la presenza di un blog sul quale pubblicare i propri contenuti, le connessioni con i vari social media e così via. Di seguito, quindi, sono approfonditi alcuni aspetti per realizzare una piattaforma per la vendita di successo, capace di raggiungere cioè un elevato numero di potenziali clienti.

Quattro modi per rendere efficace il proprio sito di vendita

1 – Contenuti studiati per il proprio target

Mentre da un lato un buon design può aumentare la permanenza dei visitatori sul proprio sito, dall’altro una scarsa qualità dei contenuti può provocare l’effetto contrario. Per creare dei contenuti di qualità, quindi, bisogna rivolgersi direttamente o indirettamente al lettore a seconda del target di riferimento, usare un tono professionale (ma allo stesso tempo anche colloquiale) e, in generale, il tono adottato dovrebbe dare un senso di personalità all’azienda.

2 – Proporre delle call-in-action in ogni pagina

Se l’obiettivo primario della propria piattaforma è quello di vendere prodotti o servizi, per accrescere le possibilità di vendita risulta necessario effettuare le cosiddette chiamate ad azioni sotto ogni contenuto, al fine di invogliare il lettore all’acquisto. Compilare un “Request a Quote”, cliccare su pulsante “Acquista ora” o, in alternativa, chiedere l’iscrizione alla news letter del negozio, sono solo alcune delle call-in-action più efficaci.

3 – Ottimizzare ogni pagina per i motori di ricerca

Solitamente sono i blogger che si preoccupano di ottimizzare i loro articoli per i motori di ricerca, ossia creare dei contenuti validi dal punto di vista dei servizi SEO (Search Engine Optimizer). Tuttavia, per avere una buona indicizzazione nei motori di ricerca, non solo Google, anche per gli e-commerce e siti web che offrono servizi è necessario ottimizzare i propri contenuti. Ciò permette al proprio sito di avere una maggiore visibilità nei risultati di ricerca ossia, in parole povere, un maggior afflusso di visitatori e potenziali clienti.
Esempi di buona ottimizzazione dei contenuti sono:
– Titoli delle pagine costituiti dalle parole chiave inerenti ai prodotti;
– Rubrica di Tag HTML sempre presenti;
– URL formati da parole chiave;
– Codice HTML\CSS ben formato (Ciò facilita i motori di ricerca a separare il layout del sito dai contenuti)

4 – Sfruttare le potenzialità dei social media

Al giorno d’oggi, la grande maggioranza delle persone utilizza i social network non solo per tenersi in contatto, ma anche per tenersi aggiornati sulle ultime novità dei propri marchi preferiti. Molte aziende, inoltre, utilizzano i social network sia per pubblicizzare “gratuitamente” i propri prodotti e sia per avere un contatto diretto con i propri clienti.
Per tali motivi, disporre di una pagina sui più popolari social network, come Facebook, Twitter, Pinterest e Instagram, offre un enorme vantaggio alla propria attività, sia in termini di immagine aziendale che di traffico di utenti.